Borraccia con acqua, tutti i pericoli e consigli

Borraccia con acqua – pericoli e consigli

Avere un borraccia con acqua è sicuramente una buona pratica se vogliamo combattere l’inquinamento provocato dall’utilizzo di plastica e ancora di più da plastica monouso. In Italia infatti secondo un recente studio più dell’80% degli Italiani consuma acqua in cassetta, pratica che potrebbe facilmente essere sostituita l’adozione di nuove abitudini.

Una di questa potrebbe essere appunto l’utilizzo di una borraccia con acqua sul proprio posto di lavoro o a scuola/università.
Dobbiamo però stare attenti quando nel quotidiano utilizziamo una borraccia con acqua, infatti al suo interno possono risiedere diversi microbi.

Pericoli

Utilizzando quotidianamente una borraccia con acqua sarà necessario pulirla alla fine di ogni giornata. La contaminazione microbica al suo interno cresce esponenzialmente ogni giorno in cui essa non viene pulita adeguatamente.

Ma come pulirla adeguatamente? Non basterà sciacquare la nostra borraccia con acqua calda per ripulirla dai batteri che si insidiano al suo interno sarà necessario utilizzare anche del sapone.
Un recente studio ha dimostrato come in diverse borracce d’acqua presene in esame fossero presenti più o meno batteri a seconda delle abitudini e frequenza di pulizia delle stesse da parte dei rispettivi proprietari.

Tali studi hanno infatti dimostrato come una frequenza di pulizia giornaliera compiuta con acqua calda e sapone possa rimuovere quasi del tutto le contaminazioni microbiotiche presenti nelle nostre borracce.

Altro momento critico per possibili contaminazioni batteriche è quello della ricarica d’acqua nella nostra borraccia. Cercate sempre di evitare il contattato tra beccuccio e rifornitore d’acqua in quanto altre persone potrebbe aver toccato il beccuccio del dispenser dell’acqua con la propria borraccia.

Consigli

Ovviamente non è un dramma qualora non riuscite a lavare ogni giorno la propria borraccia, cercate però di non andare oltre le 24/48 ore, utilizzate sempre acqua calda, sapone e uno scovolino così da poter pulire con maggiore attenzione e più in profondità.

Suggerimento numero due è quello di utilizzare una borraccia che abbia il beccuccio da dove si beve separato da quello che si utilizza per effettuare il rifornimento d’acqua.

Per questo motivo vi suggeriamo anche in base alle nostre esperienze di utilizzo una borraccia da acquistare con la quale ci siamo trovati veramente bene, sia per praticità che per igiene:

Ultimo aggiornamento il 1 Dicembre 2022 16:38

Se hai trovato questo articolo interessante pensiamo possa anche interessarti: Project Japan, come ha fatto il salmone a diventare la portata principale nel sushi.

715FansLike
1,162FollowersSegui
33FollowersSegui
Valerio Gambino
Valerio Gambinohttps://ko-fi.com/K3K0JBZ8
Sono nato a Palermo nel 1996. Studio presso l'Università di Palermo "Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni" e lavoro come PHP Developer. Il web è lo strumento con cui comunico le mie passioni: il mondo Tech, il calcio e la Formula1. Mi interessano molto anche i Social Media, come comunicare con essi e come farsi notare in questo mare di pixel, ADS e frammenti di codice.

SCOPRI ANCHE