Facebook: censura tutte le immagini che fanno riferimento all’11 Settembre

Su Facebook diversi utenti si stanno divertendo a sfidare l’algoritmo di riconoscimento dei contenuti sensibili. La piattaforma di Mark Zuckerberg infatti censura qualsiasi contenuto che faccia riferimento diretto o indiretto ai fatti avvenuti l’11 Settembre.

Come funziona l’algoritmo

L’intelligenza artificiale di Facebook ha ormai mappato ed imparato a riconoscere tutte le immagini che postate dai propri utenti.

In questo comunicato stampa di Facebook viene fatto vedere come funziona l’algoritmo di riconoscimento delle immagini.

In pratica un’immagine viene rappresentata con tre tag e sono proprio questi tag che permettono a Facebook di riconoscere le immagini che vengono pubblicate.

La foto del profilo di Patryk, la persona da cui abbiamo preso le immagini censurate da Facebook, avrà come probabilmente come tag: cartoon / face / man.

Adesso invece vi riportiamo qualche esempio di immagine ritenuto “problematica” da parte di Facebook.

censura facebook 11 Settembre

facebook censura le immagini dell'11 settembre attraverso l'intelligenza artificiale

Questi sono solo alcuni esempi, alcuni esilaranti di come l’intelligenza artificiale di Facebook lavori.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI: Chi è Patryk Rzucidło?

Questo articolo ti è stato d’aiuto? Se cosi fosse continua a seguirci sui nostri canali FacebookInstagramTwitter Telegram per restare aggiornato su tutte le novità del mondo tech.
Dai un’occhiata anche al nostro Gruppo Facebook dove puoi trovare tante altre persone che discutono, si scambiano consigli per risolvere problemi che anche tu potresti avere.

715FansLike
1,242FollowersSegui
33FollowersSegui
Valerio Gambinohttps://ko-fi.com/K3K0JBZ8
Sono nato a Palermo nel 1996. Studio presso l'Università di Palermo "Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni" e lavoro come PHP Developer. Il web è lo strumento con cui comunico le mie passioni: il mondo Tech, il calcio e la Formula1. Mi interessano molto anche i Social Media, come comunicare con essi e come farsi notare in questo mare di pixel, ADS e frammenti di codice.

SCOPRI ANCHE