Xiaomi

Xiaomi apre un centro di R&D per migliorare le sue fotocamere

Xiaomi annuncia l’apertura di un polo di ricerca e sviluppo per concentrarsi sulle tecnologie delle fotocamere per smartphone, degli algoritmi, sul machine learning e sull’elaborazione del segnale di immagini e video.

Si tratta del più grande team di ricerca e sviluppo mai stabilito da Xiaomi al di fuori dalla Cina, ha sede a Hervanta, vicino al campus tecnologico dell’Università di Tampere, in Finlandia.
Possiamo dire che la qualità generale dei suoi smartphone sia ormai altissima, così facendo, Xiaomi, si pone come obiettivo quello di realizzare fotocamere per smartphone di rilevanza mondiale per imporsi sul mercato.
La corsa alla fotocamera migliore è probabilmente l’ultimo trend per gli smartphone, con questa mossa non possiamo che aspettarci nuovi risvolti positivi per il marchio.

“La creazione di questo team di ricerca e sviluppo nella città finlandese di Tampere è una pietra miliare nel nostro viaggio di espansione globale. In questo percorso, non solo ci consolidiamo come azienda e come business, ma lavoriamo anche con talenti locali per migliorare ulteriormente i nostri prodotti con tecnologie altamente innovative”, ha dichiarato Wang Xiang, Senior Vice President di Xiaomi,
aggiungendo che “questo passo evidenzia ancora di più il nostro impegno di lunga data nella nostra personale missione di portare innovazione a tutti”.

“Qui a Tampere risiede il più grande team di ricerca di Xiaomi al di fuori della Cina. Ci stiamo concentrando sulle tecnologie delle fotocamere, come sugli algoritmi di elaborazione, machine learning, elaborazione del segnale e di immagini e video, tecnologie che stanno guidando la ricerca e lo sviluppo delle mobile cameras. Siamo una squadra di lavoro di circa 20 persone, ma stiamo rapidamente crescendo e costruendo questo team con basi solide, facendo affidamento su talenti specializzati nell’algoritmo delle fotocamere”, ha dichiarato Jarno Nikkanen, Senior Director e Head of Xiaomi Finland R&D.

La città finlandese ha contribuito notevolmente alle innovazioni relative alla fotocamera e all’imaging dei principali brand di smartphone sin dagli anni ’90, e il campus tecnologico dell’Università di Tampere vanta una tradizione importante nel settore dell’elaborazione del segnale. Nell’ultimo decennio, questo punto di forza nella Ricerca e Sviluppo nel campo dell’imaging è stato apprezzato da giganti globali come Intel e Microsoft, che hanno deciso di aprire uffici R&D proprio a Tampere.
Xiaomi entra quindi a far parte del Tampere Imaging Ecosystem, un hub in rapida crescita organizzato da Business Tampere, l’agenzia di sviluppo economico della regione di Tampere.

Questo articolo ti è stato d’aiuto? Se cosi fosse continua a seguirci sui nostri canali FacebookInstagramTwitter Telegram per restare aggiornato su tutte le novità del mondo tech.
Dai un’occhiata anche al nostro Gruppo Facebook dove puoi trovare tante altre persone che discutono, si scambiano consigli per risolvere problemi che anche tu potresti avere.

Tags

Marco Milioti

Palermo 1996. Studio Economia aziendale, ogni tanto. Appassionato di motori e tecnologia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker