Xiaomi

Recensione Xiaomi Mi 9T

In redazione abbiamo avuto la possibilità di provare il Mi 9T, uno degli ultimi telefoni top di gamma prodotti da Xiaomi. Nonostante l’uscita delle varie varianti del Mi 9 nel mercato possiamo dire che decidere di acquistare il Mi 9T può rivelarsi una piacevole sorpresa.

In questa guida potrete leggere tutto quello che pensiamo di questo telefono fin dal momento dell’apertura della confezione di imballaggio, ci teniamo già a dirvi che per noi è un must buy per questa fascia di prezzo e che se dovete cambiare telefono noi vi raccomandiamo fortemente quest’ultimo.

Cosa troviamo all’interno della confezione del telefono

  • Mi 9T.
  • Cover rigida per il telefono.
  • Caricabatterie 12V/1.5A.
  • Cavo di ricarica 1 mt, USB Type C 2.0.
  • Adattatore presa di corrente per l’Europa.

Purtroppo niente cuffie, ma se siete degli acquirenti abituali di Xiaomi saprete certamente che la compagnia Cinese ha da tempo deciso di non fornirle al momento dell’acquisto.

Comparto tecnico

Schermo

La protezione dello schermo è assicurata dall’ormai standard Gorilla Glass 5 che continua conferigli molta robustezza e protezione dagli urti.
Il display è un Amoled da 6.39 pollici, con una risoluzione di 2340×1080 pixel. Lo schermo è dotato di una luminosità eccellente, infatti, anche sotto la luce del sole, è possibile utilizzare il telefono senza problemi. Sulla parte frontale bassa del display è presente il riconoscimento dell’impronta digitale che ha sempre funzionato al primo tentativo ad ogni nostro tentativo seppur richieda una leggera pressione (appoggiare solamente il dito non garantisce uno sblocco certo).

Fattezze ed estetica

Il Mi 9T da noi recensito è di colore nero (è possibile acquistarlo anche in versione rossa e blu). La prima cosa che ci ha colpito è il suo peso (191 gr.) e la sua robustezza. Non fraintendeteci non è pesante è solamente massiccio, un telefono che ci dà una certa sicurezza qualora dovesse cadere per terra. La scocca è con i bordi in alluminio mentre il corpo del telefono ricorda un similvetro con una trama che ricorda un po’ una fibra di carbonio.
Le fotocamere posteriori non presentano un “gradino” e con la cover inserita risultano addirittura perfettamente allineate.

Il LED di notifica è inserito nella parte superiore dello fotocamera pop-up, posizione che ci fa un po’ storcere il naso ma che indubbiamente non ci fa cambiare idea su questo telefono.

Lo slot per le SIM (nano), perchè questo telefono è un DualSim, si trova nella parte inferiore.

Audio

Parliamo prima dell’altoparlante anteriore (quello che accostiamo all’orecchio quando riceviamo una chiamata), la qualità audio è sempre eccellente, mai un’esitazione o alcun problema.
L’altoparlante inferiore è di tipo mono quindi garantisce una qualità decente e ormai standard per questa fascia di prezzo.

Batteria

La capacità della batteria del Mi 9T è pari a 4000 mAh e può essere ricaricata in poco più di un’ora e mezza grazie al sistema di fastcharge. La batteria con un uso moderato è in grado di sopravvivere per più di un’intera giornata. Mentre con un uso più “frenetico” riusciamo tranquillamente ad arrivare a fine giornata.

Fotocamera

Il comparto fotografico, assieme a quello hardware (CPU e gestione della memoria, ne parleremo in seguito) è quello che ci ha colpito di più.

La peculiarità di questo telefono è sicuramente la fotocamera frontale pop-up da 20 megapixel, mentre posteriormente troviamo ben 3 fotocamere.
La prima, quella principale, è da 48 megapixel con lente da 26mm e apertura f/1.75, la seconda è da 13 megapixel con lente grandangolare e apertura da f/2.4, l’ultima invece è da 8 megapixel con zoom ottico 2X con apertura anche’essa da f/2.4.

Le foto scattate di giorno risultano nitide e ben bilanciate utilizzando una qualsiasi delle tre lenti che abbiamo a disposizione. Noi abbiamo deciso di sostituire la fotocamera di stock con la Gcam ed i risultati sono ancor più straordinari (in questo articolo potrete trovare tutte le spiegazioni del caso).

Unica vera pecca o comunque debolezza di questo telefono sono le foto in notturna o comunque con poca luce. Per ovviare a questo problema è ovviamente presente una modalità notte, essa è utilizzabile solo nella lente principale.

Per quanto concerne invece il reparto video, il Mi 9T è in grado di girare video in 4k a 30 fps, la stabilizzazione però è elettronica quindi dovrete avere una mano molto ferma quando registrate in questa modalità.

Connettività

Non sono stati riscontati problemi per la ricezione del segnale, anche il Wi-Fi si è comportato sempre in maniera egregia, anche se talvolta abbiamo avuto problemi con la banda a 5 GHz, abbiamo dovuto più volte accedere e spegnere il Wi-Fi prima che il telefono riuscisse a connettersi a tale banda.

Il telefono supporta l’NFC quindi possiamo effettuare pagamenti elettronici, con Google Pay in una settimana di utilizzo non abbiamo mai dovuto utilizzare banconote.

Il segnale GPS viene sempre agganciato facilmente.

Scheda tecnica e Hardware

La scheda tecnica ve la facciamo vedere soltanto adesso in quanto volevamo prima farmi sapere cosa pensiamo noi di questo telefono, senza mettere in prima battuta dei numeri che talvolta possono significare tutto e niente.

  • Dimensioni: 156.7 x 74.3 x 8.8 mm per 191 grammi
  • Sistema operativo: Android 9 Pie con MIUI 10.3
  • Display: AMOLED da 6,39” FHD+, Corning Gorilla Glass 5, Reading Mode 2.0, Sunlight Mode 2.0
  • SoC: Qualcomm Snapdragon 730
  • 6GB di RAM LPDDR4x
  • GPU: Adreno 618
  • Connettività: 4G VoLTE, NFC, WiFi 802.11ac, Bluetooth 5.0, USB Type-C, GPS
  • Tripla camera posteriore da 48+13+8MP
  • 64/128GB di memoria interna UFS 2.1
  • Camera anteriore pop-up da 20MP
  • Batteria: 4000mAh con ricarica rapida

Lo Snapdragon 730 in combinazione con la i 6GB di RAM del telefono gli conferiscono una notevole fluidità, durante questi giorni di utilizzo non ha mai un’esitazione è sempre stato reattivo e scattante.
Se acquistate adesso il telefono vi verrà fornita la versione 10.3.11 della MIUI che ormai rappresenta una solida realtà, a breve dovrebbe arrivare anche la versione 11 della MIUI.

Il prezzo del telefono varia a seconda della versione del telefono che acquistate (64 o 128 GB di memoria), generalmente però il prezzo si attesta tra i €280/300 per la versione da 64GB e i €290/340 per la versione da 128GB.

Considerazioni finali e personali

Il telefono vale sicuramente ogni singolo euro pagato, in questa fascia di prezzo è difficile trovare un telefono migliore, da parte nostra il voto complessivo è un 9 pieno e ve lo straconsigliamo, è un senza dubbio un mustbuy.

Il telefono da me utilizzato prima del Mi 9T era molto più piccolo, sia in dimensioni che in peso. Ho notato subito la differenza in termini di peso e sono rimasto piacevolmente sorpreso dal bilanciamento di quest’ultimo. Nel precedente telefono avevo lo sblocco con l’impronta digitale nella parte posteriore e non vi nascondo che i primi giorni lo cercavo continuamente, finendo però per trovare solamente le tre fotocamere.

Vi devo anche segnalare un piccolo bug che avviene quanto utilizziamo Instagram, infatti capita, non in maniera frequente, che mentre scorriamo la home la fotocamera pop-up decida di alzarsi in totale autonomia per poi richiudersi.

Un altro consiglio che sento di darvi è quello di non lesinare sulla memoria del telefono, essa come detto precedentemente non è espandibile attraverso microSD quindi vi consiglio ti acquistare la versione da 128GB così da stare in una botte di ferro.

Sono rimasto veramente stupido dalla fotocamera, che già nella versione stock scattava delle foto molto nitide e bilanciate, con l’installazione della Gcam si arriva ad un altro livello.

La batterie è un altro suo punto a favore, con un uso medio-intensivo riesco a coprire con una singola carica quasi due giornate.

Dove acquistare Xiaomi Mi 9T


Versione 128GB


Versione 64GB


Non appena saranno disponibili vi inseriremo anche i link di GearBest.

Potrebbe anche interessarti:

Questo articolo ti è stato d’aiuto? Se cosi fosse continua a seguirci sui nostri canali FacebookInstagram, Twitter Telegram per restare aggiornato su tutte le novità del mondo tech.

Tags

Valerio Gambino

Nato a Palermo nel 1996. Studio presso l'Università di Palermo "Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni" Il web è lo strumento con cui comunico le mie passioni: il mondo Tech, il calcio e la Formula1. Mi interessano molto anche i Social Media, come comunicare con essi e come farsi notare in questo mare di pixel, ADS e frammenti di codice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker