Pc

Programmazione in C – Le basi

Lezione introduttiva per lo sviluppo di programmi in C

Introduzione

Prima di parlare di linguaggi di programmazione è giusto fare un piccolo excursus sulla programmazione in sé. Distinguiamo tre diversi tipi di linguaggi: linguaggio macchina, linguaggio assemblatore e linguaggio ad alto livello. Il primo è il conosciutissimo codice binario ed è l’unico linguaggio che il computer riesce a capire. Il secondo, conosciuto come Assembly, è un linguaggio che fa uso di abbreviazioni inglesi per rappresentare operazioni elementari. La traduzione da linguaggio assemblatore a linguaggio macchina viene effettuato da un traduttore detto assemblatore.

I linguaggi ad alto livello sono stati sviluppati per rendere più veloce la procedura di programmazione. I programmi che traducono questi linguaggi in linguaggio macchina sono detti compilatori. Un linguaggio ad alto livello è il Linguaggio C. Creato nel 1967 da Martin Richards, inizialmente fu utilizzato per la realizzazione di sistemi operativi.

Primi passi

I programmi C sono costituiti da funzioni. Molte funzioni utili sono già presenti all’interno di librerie specifiche. Noi prenderemi in esame la Libreria Standard del C. E’ quindi necessario sia imparare ad usare C ma anche le funzioni della libreria.

La programmazione in C si divide in sei fasi:

  • Editing: scrive il programma per mezzo di un editor adeguato.
  • Preelaborazione: traduce il codice in linguaggio macchina che diventa codice oggetto.
  • Compilazione: verifica la presenza di errori.
  • Linking: collega il codice oggetto alle funzioni che contiene.
  • Loading: il programma viene caricato nella memoria centrale per essere eseguito.
  • Esecuzione: il computer esegue il programma.

Alcune funzioni in C ricevono il loro input dallo stdin (standard input stream), come per esempio la tastiera. I dati sono inviati in uscita alla stdout (standard output stream), come per esempio lo schermo del pc. Abbiamo anche lo stderr (standard error stream) che è il flusso utilizzato per i messaggi di errore.

Preparazione dell’ambiente

Se state utilizzando Windows vi servirà una bash di Linux, per saperne di più potete visitare l’articolo qui, oppure se preferite una Virtual Machine per usare un sottosistema potete consultare quest’altra guida qui, se state utilizzando Linux o macOS siete già pronti per il passo successivo.

Adesso dobbiamo installare le build essential che consentono di compilare i programmi in C. Apriamo la bash di Ubuntu o il terminale e digitiamo:

sudo apt-get install build-essential

Dopo aver terminato l’installazione, eseguiamo:

sudo apt-get update

A questo punto apriamo il nostro editor di programmazione. Per muovere i primi passi, consigliamo l’utilizzo non di un IDE ma di un semplice ma performante editor quale Sublime Text. Potete scaricarlo da qua. In ogni caso qualsiasi altro editor andrà più che bene.

Possiamo concludere qui la nostra lezione introduttiva che ha posto le basi per cominciare a scrivere il nostro primo programma in C.

Questo articolo ti è stato d’aiuto? Se cosi fosse continua a seguirci sui nostri canali FacebookInstagramTwitter Telegram per restare aggiornato su tutte le novità del mondo tech.

Tags

Sergio Comella

Studente di Ingegneria Informatica, da sempre ho nutrito amore e passione per il mondo tecnologico e del web. Ho un cane nero di nome Cloe e conosco tantissimi proverbi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker