AndroidApplePc

Guida alla realizzazione dei Bot su Telegram – Introduzione

Telegram oltre ad essere una semplice applicazione di messaggistica istantanea è anche uno strumento potente grazie alle tante funzionalità messe a disposizione. Una delle caratteristiche che la rendono migliore rispetto alla diretta concorrente Whatsapp è sicuramente la presenza dei Bot, account interattivi che eseguono determinate righe di codice e che permettono di svolgere certi compiti. Telegram mette a disposizione dei propri utenti delle API (Application Programming Interface), cioè un insieme di funzioni e dati grazie alle quali è possibile creare il proprio Bot.

Perchè dovreste cimentarvi nella creazione di un Bot? Ecco qualche idea utile:

  • avete un canale su Telegram con tanti iscritti e in cui segnalate le offerte dei principali store online? Con un Bot è possibile automatizzare determinate operazioni e velocizzare quindi il lavoro che vi è dietro alla pubblicazione di ogni offerta.
  • vi piacerebbe che gli utenti di un vostro canale potessero interagire con voi ma allo stesso tempo non volete utilizzare il vostro account personale? Potreste allora creare un Bot che faccia da tramite tra voi e i vostri utenti e in questo modo l’anonimato sarebbe garantito.
  • avete tanti dispositivi smart in casa e vorreste controllarli da un unico dispositivo? Con un Bot questo è possibile.

Le idee sono tante e non ci sono limiti alla fantasia!

Requisiti

  • Conoscenza di un linguaggio di programmazione come C, C++, Java, PHP, Python, ect. Il nostro consiglio ricade su PHP che verrà utilizzato sia in questa che nelle prossime guide che pubblicheremo. E’ un linguaggio semplice e intuitivo che non richiede tantissimo studio. Le guide saranno alla portata di tutti e i codici commentati in modo tale da renderli semplici da comprendere.
  • Uno spazio su cui ospitare i file che il Bot deve eseguire. Anche qui avete libera scelta: come hosting è possibile utilizzare un Raspberry, una VPS, uno spazio Web oppure una piattaforma di microservizi come Heroku. Utilizzeremo quest’ultima in modo tale che chiunque di voi possa iniziare a smanettare sin da subito con i Bot.

Documentazione utile

Creazione dell’account su Heroku

Recatevi sul sito ufficiale di Heroku (clicca qui), selezionate Sign Up in alto a destra e compilate i campi obbligatori. Come Primary development language selezionate PHP. Una volta compilati tutti i campi selezionate CREATE FREE ACCOUNT.

Riceverete un email e aprendo il link in allegato verrà attivato l’account. A questo punto è necessario impostare una password che contenga lettere, numeri e simboli. Successivamente fare click su SET PASSWORD AND LOG IN e successivamente su CLICK HERE TO PROCEED.

Selezionate Create new app e inserite un nome (nel campo App name) ed Europe (in Choose a region). Successivamente fate click su Create app.

Adesso impostiamo GitHub come metodo di deployment. Se non avete un account su GitHub, createlo recandovi al seguente link (clicca qui). Create un repository su GitHub recandovi al seguente link (clicca qui). Dategli un nome, selezionate Private e infine selezionate Create repository. Una volta creato l’account GitHub, sulla pagina di Heroku selezionate Connect to GitHub, poi Authorize heroku. Inserite il nome del repository creato in precedenza e selezionate Search. Infine selezionate Connect.

 

Creazione del Bot su Telegram

Accedete al vostro account Telegram (clicca qui). Adesso per creare il Bot è necessario comunicare con un Bot ufficiale messo a disposizione da Telegram. Cercate BotFather, avviate il Bot e date il comando /newbot per creare un nuovo Bot. Inserite un nome, poi uno username (deve terminare col suffisso bot). Se il Bot è stato creato riceverete la riposta presente nello screenshot qui sotto.

Il token, in particolare, servirà per comunicare con le API di Telegram, salvatelo quindi su un file di testo.

 

Modifica degli scripts allegati e upload su GitHub

Scaricate i seguenti scripts (clicca qui) ed utilizzate un editor di testo come Notepad++ per aprirli. Nel file register.php sostituite {TOKEN} con il token precedentemente salvato e {NOME_APP} con il nome che avete dato all’app creata su Heroku. Nel file execute.php, all’interno della function sendMsg, sostituite {TOKEN} con il token precedentemente salvato. Salvate quindi tutte le modifiche.

Caricate register.php, execute.php e i due restanti file sul repository GitHub precedentemente creato, cliccando su uploading an existing file. Per caricare gli scripts basta trascinarli direttamente all’interno dell’apposita finestra o selezionarli facendo click su choose your files. Infine fare click su Commit changes.

Nella pagina di Heroku, all’interno della sezione Deploy, effettuate un Deploy selezionando Deploy Branch. Adesso recatevi su https://{NOME APP}.herokuapp.com/register.php . Se avete fatto tutto per bene, riceverete la seguente risposta.

 

Il Bot è pronto!

Aprite Telegram, cercate il vostro Bot tramite lo username precedentemente creato e selezionate Avvia. Complimenti, avete creato il vostro primo Bot su Telegram!

 

Il file register.php adesso può essere eliminato (ricordatevi di effettuare un nuovo Deploy al termine di qualsiasi operazione sui file presenti nel vostro repository).

Questa prima guida termina qui. Nella prossima analizzeremo in dettaglio il codice PHP dello script execute.php e introdurremo i primi metodi messi a disposizione dalle API Telegram.

 

Questo articolo ti è stato d’aiuto? Se cosi fosse continua a seguirci sui nostri canali FacebookInstagramTwitter Telegram per restare aggiornato su tutte le novità del mondo tech.

Tags
Mostra Altro

Giuseppe Naso

Sono nato a Palermo nel Gennaio '97. Studio Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni presso l'Università di Palermo. Insomma, la mia vita fino ad ora si è svolta a Palermo :D Sono un grande appassionato di tecnologia, telecomunicazioni e musica.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Ad Blocker Rilevato

Se ti piace il nostro sito, supportaci disabilitando il tuo ad blocker