Pc

Guida alla creazione di un blog #3 – WordPress su Altervista

In questa guida vi spieghiamo come caricare WordPress su Altervista

Se sei alle prime armi con la creazione di un sito/ blog e non sei ancora convinto di investire in un dominio tuo allora la soluzione migliore è Altervista.

Quindi vi spiegheremo come caricare il più famoso CMS cioè WordPress su Altervista.

Perchè scegliere Altervista

Quando creiamo dei contenuti sul nostro sito/blog essi vengono salvati in un database, ed è proprio Altervista che offre gratuitamente di hosting del vostro sito. Tutto ciò ovviamente ha delle limitazioni, come ad il nome del sito, che dovrà obbligatoriamente chiamarsi “www.nomesito.altervista.org“, questo non significa che incorrerete in problemi con il sito bensì risulta meno professionale. Però per un uso hobbistico o se siete alle prime armi va più che bene.

Il nostro consiglio rimane però quello di acquistare un dominio personale qualora lo scopo del sito sia ad un commerciale.

Upload file setup WordPress

La prima cosa da fare è scaricare la versione .org di WordPress (qui) adesso dobbiamo procedere come se stessimo installando WordPress in un dominio, quindi muniamoci di FileZilla (strumento per caricare o scaricare in file in FTP) ed inseriamo tutti i dati. (se hai un dominio personale potrebbe anche interessati la guida per installare WordPress che trovi qui).

Quindi dopo aver aperto questa FileZilla ci troviamo davanti questa schermata:

installazione wordpress su altervista come fare

I dati per collegarci tramite FTP li troviamo alla voce “Applicazioni“, che si trova nella schermata che ci viene mostrata dopo aver effettuato l’accesso ad Altervista.

altervista dati per accedere in ftp

Dopo aver stabilito la connessione dovete caricare il file che avete precedentemente scaricato, il consiglio che noi ci sentiamo di darvi è quello di non caricare il .zip bensì selezionare tutti i file e in seguito trascinarli nella parte destra di FileZilla.

wordpress file di installazione

Adesso non ci resta che aspettare la fine del caricamento dei file, che come al solito, dipende dalla vostra ampiezza di banda.

Configurazione WordPress

Una volta terminato il caricamento non ci rimane che attivare il database che Altervista ci offre (gratuitamente), per far questo dobbiamo recarci nella pagina principale di Altervista (dopo aver effettuato il login) e in seguito cliccare su “Attiva Database“.

Dopo aver attivato il database andiamo sul nostro browser e nella barra di ricerca scriviamo www.nomesito.altervista.org/wp-login.php così facendo entreremo nella schermata di configurazione di WordPress, adesso non ci resta che inserire il nome del sito e altre informazioni ed il sito è pronto per essere “navigato”.

Vi verranno chiesti anche i dati del di accesso del database, li trovate sempre nella pagina principale cliccando sulla voce “Gestisci Database“, una volta inseriti questi ultimi dati avete terminato la configurazione di WordPress su Altervista.

Qualora aveste necessità di chiarimenti non esitate a contattarci tramite i commenti o sulla nostra pagina Facebook.

Questo articolo ti è stato d’aiuto? Se cosi fosse continua a seguirci sui nostri canali FacebookInstagramTwitter Telegram per restare aggiornato su tutte le novità del mondo tech.

Potrebbe anche interessarti: Google ha deciso di investire in WordPress “Google Site Kite

Tags
Mostra Altro

Valerio Gambino

Nato a Palermo nel 1996. Studio presso l'Università di Palermo "Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni" Il web è lo strumento con cui comunico le mie passioni: il mondo Tech, il calcio e la Formula1. Mi interessano molto anche i Social Media, come comunicare con essi e come farsi notare in questo mare di pixel, ADS e frammenti di codice.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Ad Blocker Rilevato

Se ti piace il nostro sito, supportaci disabilitando il tuo ad blocker