News

Twitter: nuovo tool di ricerca contro la fake news sui vaccini

Anche Twitter si schiera nella campagna contro la disinformazione sui vaccini che viene fatta sui social, avevamo parlato di Instagram in questo articolo. Da venerdì, in molti paesi, se cercheremo tweet riguardanti i vaccini verremo renderizzati alla pagina del Dipartimento di Salute.

La scorsa settima anche Twitter ha annunciato che avrebbe lanciato un nuovo strumento di ricerca. L’idea è quella di spingere gli utenti a recarsi su pagine competenti e non becere notizie trovate sul web. Nelle ultime settimane anche Facebook e Instagram hanno aderito e preso contro misure per rimuovere le propagande anti-fasciste dalle loro piattaforme.
stop fake news vaccini

“Ci impegniamo a proteggere la salute della conversazione pubblica su Twitter”, si legge quando andremo a cercare notizie sul social. “Garantire che le persone possano trovare informazioni da fonti autorevoli è una parte fondamentale di questa missione.”

Questo tool al momento disponibile solo su Android, iOS e il sito mobile di Twitter negli Stati Uniti, in Canada, nel Regno Unito, in Brasile e in Corea.
Iniziativa simile Twitter l’aveva già lanciata molto tempo fa, infatti qualora un utente cerca termini correlati al suicidio, Twitter ci dirà di metterci in contatto con una linea gratuita per parlare dei problemi che ti hanno portato a cercare quelle parole.

Questo articolo ti è stato d’aiuto? Se cosi fosse continua a seguirci sui nostri canali FacebookInstagramTwitter Telegram per restare aggiornato su tutte le novità del mondo tech.

Tags
Mostra Altro

Gabriele Gambino

Cinefilo e videogiocatore incallito, nel web ho trovato la mia passione e grazie ad esso comunico con gli altri. Studio Ingegneria Gestionale ed Informatica, le mie più grandi passioni sono il calcio, la F1 e il mare. That's all folks!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Ad Blocker Rilevato

Se ti piace il nostro sito, supportaci disabilitando il tuo ad blocker