Utilizzo dei social in viaggio, ecco 5 pericoli

In questo articoli vi proviamo a spiegare il pericolo dell’utilizzo dei social in viaggio perchè viaggiare è un’esperienza meravigliosa che ci permette di scoprire nuove culture, conoscere persone nuove e vedere luoghi che altrimenti non avremmo mai avuto l’opportunità di visitare. Ma nonostante i tanti vantaggi, viaggiare può anche presentare dei rischi, soprattutto se si utilizzano i social media durante il viaggio.

Utilizzo dei social in viaggio ecco alcune accortezze

Innanzitutto, è importante ricordare che condividere troppe informazioni sui social media può mettere a rischio la nostra sicurezza. Se condividiamo sui nostri profili social il nostro itinerario di viaggio, la nostra posizione attuale o le foto della nostra stanza d’albergo, stiamo fornendo informazioni preziose a chiunque voglia farci del male. Inoltre, se condividiamo troppe informazioni sui nostri movimenti, potremmo diventare bersagli facili per i ladri o gli scippatori.

Il nostro consiglio è quindi quello di rendere il nostro profilo, se state usando Instagram, privato così da permettere esclusivamente alle persone che conoscete di vedere quello che state facendo. Ci sentiamo quindi di consigliarvi di pubblicare le foto subito dopo aver viaggiato e non durante.

Il nostro secondo consiglio sui pericoli dell’utilizzo dei social quando si è in viaggio è molto importante fare attenzione a chi seguiamo sui social media durante il viaggio. Se seguiamo persone o gruppi che condividono informazioni sensibili o che pubblicizzano attività illegali, potremmo metterci nei guai senza neanche rendercene conto. È sempre meglio fare una ricerca accurata su chi seguiamo sui social media, soprattutto quando siamo in viaggio in paesi stranieri dove le leggi possono essere diverse da quelle del nostro paese di origine.

Infine l’ultimo pericolo sull’utilizzo dei social in viaggio, è importante fare attenzione a come utilizziamo i social media durante il viaggio. Se siamo troppo impegnati a scattare foto e a condividerle sui nostri profili, potremmo perdere l’opportunità di vivere appieno l’esperienza del viaggio e di goderci il momento presente. Inoltre, se siamo troppo concentrati sui social media, potremmo diventare facili bersagli per i truffatori o per i venditori di false attrazioni turistiche.

In conclusione, i social media possono essere uno strumento molto utile durante il viaggio, ma è importante utilizzarli con prudenza e fare attenzione a come condividiamo le nostre informazioni. Ricordiamoci sempre di proteggere la nostra sicurezza e di fare attenzione a chi seguiamo sui social media, e cercare di goderci appieno l’esperienza del viaggio senza essere troppo distratti dai nostri schermi.

Ultimissimo consiglio che non è molto in linea con l’utilizzo dei social in viaggio è che qualora aveste in mente un viaggio più internazionale e in zone più pericolose visitate sempre il sito della Farnesina che vi può fornire notizie utili sulla meta scelta.

Se hai trovato interessante questo articolo pensiamo possa interessarti: che cos’è la regola delle 48h, un ottimo alleato per risparmiare quando si fanno acquisti online.

715FansLike
1,171FollowersSegui
33FollowersSegui
Valerio Gambino
Valerio Gambinohttps://ko-fi.com/K3K0JBZ8
Sono nato a Palermo nel 1996. Studio presso l'Università di Palermo "Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni" e lavoro come PHP Developer. Il web è lo strumento con cui comunico le mie passioni: il mondo Tech, il calcio e la Formula1. Mi interessano molto anche i Social Media, come comunicare con essi e come farsi notare in questo mare di pixel, ADS e frammenti di codice.

SCOPRI ANCHE