Star Wars: visione per capitoli o per ordine di produzione?

La domanda che ogni persona si chiede quando deve vedere per la prima volta o vuole rivedere i film di Lucas è: Qual è l’ordine che deve seguire per apprezzare al meglio questa saga?
Credeteci non siete gli unici a porvi questa domanda, infatti con un totale di dieci film prodotti, per non parlare delle numerose edizioni della trilogia originale e la prospettiva di una nuova serie su Disney+ “Il Mandaloriano” non è facile trovare la risposta corretta.
Ma qui veniamo noi di NerdHub in vostro soccorso e proviamo a spiegarvi pro e contro di un ordine di visione a discapito di un altro.

Ordine per capitoli:

ordine visione capitoli star wars

I, II, III, IV, V, VI, VII, VII, IX

Se chiedete a George Lucas quale è la corretta sequenza per guardare i film, lui non esiterà un secondo e vi dirà senza dubbio che è questa. L’ordine degli episodi è coerente con la sua visione originale, la trama viene raccontata seguendo un ordine cronologico degli eventi. La storia di Anakhin – la nascita dello Jedi, la caduta e la tardiva redenzione del ragazzo che divenne Darth Vader.

Questa scelta ha anche il vantaggio di introdurre alla perfezione l’universo di Guerre Stellari agli spettatori più giovani, nonostante le ribellioni per la tassazione delle rotte commerciali, “La Minaccia Fantasma” è l’episodio più adatto della serie per i bambini. Gag, slapstick e barzellette, cosa volere di più?

L’ordine per episodi è la risposta più semplice, quella canonica e la soluzione che potrebbe quasi mettere d’accordo tutti.

Contro:

Con “L’Impero colpisce ancora” possiamo dire che arriva una sorta di “battuta d’arresto”. Infatti la svolta più grande ed influente della saga è stata goffamente rivelata due film prima. La relazione tra Luke e Leia è quasi telegrafata, sapendo che i due son gemelli, mentre Luke la corteggia negli Episodi IV e V, aggiunge un fondo a questi episodi un senso raccapricciante ed incestuoso del quale potremmo fare volentieri a meno.

Inoltre, numerose scene dei prequel mettono in ombra alcune parti significative degli episodi originale, vedi Yoda quando brandisce la spada laser o l’apparizione di Chewbacca. Va anche sottolineato però che passando dall’episodio III al IV la tecnologia utilizzata per gli effetti speciali passa da 3D olografico ad Acorn Electron.

Infine, iniziando la saga con questo ordine, gli spettatori vedranno come primo Episodio “La Minaccia Fantasma”, di certo non il miglior film per iniziare. Per i neofiti di una certa età è difficile raccomandare l’Episodio I come primo film dell’universo Star Wars. Chiedergli di resistere fino al quarto film, di certo non è un punto a favore per questo ordine di visione.

Ordine di produzione:

star wars ordine di visione

IV, V, VI, I, II, III, VII, VIII, IX

L’approccio purista, l’ordine di produzione, mantiene la visione originale del franchise. A partire dal 1977, ci vengono raccontate vicende riguardanti sia l’Impero che i Jedi. Le scene significative sono mantenute intatte, non vi sono tentativi di riadattare la saga attorno al personaggio di Anakin e cominciamo la saga con un capitolo molto “forte”. Questo ordine è quello con cui hanno iniziato i primi fan di Guerre Stellari e di certo non è un male.

Contro:

Il problema è che questa non è la reale esperienza di Star Wars. Infatti Lucas nel corso dei decenni ha armeggiato così  tanto coi suoi film, tanto che l’attuale trilogia “originale” di originale non ha un bel niente rispetto a quanto visto a fine anni 70. E non stiamo discutendo su chi abbia sparato prima (sicuramente Han!) o sulla mancata Yub-nubectomia della festa degli Ewok. Ci sono cambiamenti più significativi che vanno contro l’affermazione che questa sia la sequenza definitiva.
Alla fine del “Il ritorno dello Jedi”, l’imperatore è morto e Vader è redento, pace e giustizia regnano di nuovo nella galassia. Durante la festa con gli Ewok, Luke si volta a guardare malinconicamente la foresta per vedere i fantasmi di Yoda e Obi-Wan che lo guardano soddisfatti per i risultati raggiunti. Se non fosse che uno ragazzetto si materializza accanto a loro e comincia a sorridere.

star wars ordine di visione

Chi diavolo è? Perché sostituire Sebastian Shaw? Perché sostituirlo con Hayden Christensen cosi da levare anche il penultimo colpo di scena della trilogia originale?

Noi onestamente preferiamo l’ordine per capitoli a discapito di quanto si dica nel web. Ci auguriamo che grazie a questa guida possiate trovare quello adatto a voi.

Questo articolo ti è stato d’aiuto? Se cosi fosse continua a seguirci sui nostri canali FacebookInstagramTwitter Telegram per restare aggiornato su tutte le novità del mondo tech.

FONTE
715FansLike
1,137FollowersSegui
33FollowersSegui
Gabriele Gambino
Gabriele Gambinohttps://nerdhub.it/
Sto conseguendo la laurea magistrale in Ingegneria Informatica, cinefilo e videogiocatore incallito, nel web ho trovato la mia passione e grazie ad esso comunico con gli altri. Non prendetemi troppo sul serio, sono il clown della redazione.

SCOPRI ANCHE