ExtraFilm & Serie Tv & Animazione

Reality Z l’apocalisse zombie secondo Netflix

Reality Z è la nuova serie TV prodotta da Netflix, ispirata a Dead Set, dal suo reparto brasiliano. Se siete appassionati di film & serie tv sicuramente conoscerete Netflix e i suoi prodotti e alcuni dei suoi inediti sono prodotti in ogni angolo del mondo. Questo è anche il caso della serie tv di cui parleremo oggi uscita il 10 Giugno 2020 su Netflix e prodotta in Brasile.

Reality Z non affronta inizialmente la vicenda con serietà, un po’ come per l’opera DayBreak, ma con il passare degli episodi il reparto comico diventerà semplicemente stupidità cronica dei personaggi.

Reality Z: Dati tecnici

Prodotta in UHD Nativo con supporto al 5.1 Dolby Surround questa serie tv sicuramente non pecca sulla qualità tecnica e registica. Buona qualità sugli effetti speciali e sul make-up dei personaggi anche se questo non si può dire per quanto riguarda la trama che vi accompagnerà tra sangue e gore a volontà. Vietato ai minori di 18 Anni per gli argomenti trattati, non presenta scene di nudi degne di nota ma presenta parecchie scene di gore, anche estremo. Gli attori presenti sono abbastanza anonimi e la musica utilizzata a volte risulta fuori luogo. Evitiamo il discorso della “opening” e delle seguenze finali dei vari episodi, se vedrete questa serie tv capirete il motivo. La trama presenta non spicca e molto spesso risulta stupida e scontata. Ogni episodio dura all’incirca 30 minuti con un totale di 10 episodi porta la prima stagione di Reality Z a una durata complessiva di, all’incirca, 5 ore.

Reality Z: A chi è rivolto

Beh è inutile specificare che se siete amanti dello splatter esagerato o molto più probabilmente di zombie troverete in Reality Z una serie tv decente. Trattandosi di un argomento trito e ritrito per chi non avesse particolari preferenze verso queste categorie è consigliabile evitare la visione di questa serie tv.

Invece, discorso diverso, è da applicare per chi prova interesse o curiosità verso questo prodotto marcato Netflix. Nel corso della mia vita ho appurato che quando c’è di mezzo la casa americana è possibile trovare sorprese anche in prodotti, in tutto e per tutto, mediocri. La differenza principale che mi ha attirato e mi ha reso possibile la visione continua degli episodi è la differenza in cui la storia viene raccontata. Solitamente in ogni opera è presente uno, o più, personaggi principali che come tali si approcciano in un modo più spiccato e importante allo sviluppo della trama. In Reality Z, anche se inzialmente sembra avere questa struttura, la trama non gira intorno a dei personaggi specifici, ma intorno a uno specifico luogo. Tutti i personaggi che verranno presentati, alcuni più importanti di altri, saranno solo un mero pretesto per raccontare la storia dell’Olimpo.

Da qui in poi ci sarà una piccola sezione spoiler per i più indecisi che vogliono sapere di più prima di iniziare la visione di questa serie tv by Netflix.

Reality Z: Trama e differenze [SPOILER ALERT]

Cercherò di evitare spoiler in questa prima sezione ma per farvi capire la differenza di questa serie tv con le altre dovrò raccontarvi a grandi linee la prima parte, che considerando la lunghezza della prima stagione in realtà non è così poco.

Tutto inizia e gira intorno all’Olimpo. L’Olimpo è la “Casa del Grande Fratello” ma creata in Brasile, tutto qui ne più ne meno. Si tratta di un reality in cui delle persone comuni rappresentano delle divinità, per questo Olimpo, in cui l’ultimo che rimarrà nella casa, costruita ovviamente per imitare la cultura greca, vincerà un determinato premio.

Allo scoppio di questa epidemia, senza che sia spiegata come nella maggior parte di queste opere, facciamo la conoscenza con la prima protagonista dell’opera, Nina, che lavora come membro dello staff all’interno dell’Olimpo. Come avete notato ho specificato “prima” in quanto non è l’unica personalità degna di nota presente all’interno della serie tv.

All’interno di Olimpo, i 7 concorrenti, più alcuni membri dello staff (compreso Nina) inizieranno la loro avventura per cercare di sopravivvere alla fine del mondo.

[Spoiler Alert]

Di seguito sarà presente uno spoiler principale evitate questa parte se non volete rovinarvi metà stagione.

Tutti, o almeno tutti quelli presenti nell’Olimpo, moriranno a metà stagione per lasciare il posto ad altri personaggi, presentati nel corso dell’opera. Questo da una continuità all’opera non per quanto riguarda la crescità di determinati personaggi specifici ma riguardo un determinato luogo. Quello che ho potutto notare per quanto riguarda quest’opera è una voglia di spiegare una storia, partendo dall’inizio, dell’Olimpo e di tutti i sopravissuti che ospiterà.

Con questo esempio ritengo chiarificato ogni dubbio su come la trama di questa serie tv venga narrata nel corso degli episodi.

[Spoiler Alert End]

Conclusioni

Reality Z è una serie tv mediocre.

Si fà vedere per la sua longevità, molto corta fortunatamente, e per la curiosità che scaturisce il metodo in cui la trama viene narrata. È consigliata la visione per i curiosi o gli appassionati ma, da premettere, che questa serie tv brasiliana prodotta da Netflix non supererà (e non l’ha fatto come segnato per il momento su IMDB) una valutazione superiore al 60 su 100.

Se questo articolo ti è stato utile e vuoi controllare le altre uscite programmate su Netflix per il mese di Luglio controlla il seguente articolo: Calendario novità Netflix: uscite Luglio 2020
Questo articolo ti è stato d’aiuto? Se cosi fosse continua a seguirci sui nostri canali Facebook, Instagram e Twitter per restare aggiornato su tutte le novità del mondo tech. Dai un’occhiata anche al nostro Gruppo Facebook dove puoi trovare tante altre persone che discutono e si scambiano consigli per risolvere problemi che anche tu potresti avere.
Iscriviti alla nostra NewsLetter Settimanale
Tags

Luca Petriccione

Un analista? Un programmatore? Probabilmente nessuno dei due. Cresciuto con videogiochi e tecnologia ora si ritrova a scrivere per loro mentre cerca di sopravvivere in un mondo a lui sconosciuto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Rilevato Adblock

Senza pubblicità questo sito non esisterebbe, siamo costretti a bloccare gli utenti che utilizzano blocker di Ad. Non sono presenti pubblicità invasive e mai ce ne saranno, la vostra soddisfazione è la nostra priorità :)