Apple

Apple e la sua sfida: $1 Milione di dollari se hackeri un iPhone

Apple crede enormemente nella sicurezza dei suoi dispositivi ed è sempre alla ricerca della perfezione, proprio per questo ha aumentato la ricompensa per chiunque dovesse riuscire a violare un loro dispositivo.
La ricompensa è aumentata, da circa $200 Mila ad $1 Milione di dollari. Apple diventa così l’azienda che offre di più per la ricerca di una vulnerabilità.

Ci sono anche significative novità circa l’accesso al programma di ricerca delle vulnerabilità, infatti prima si doveva accedere tramite invito, adesso chiunque può mettersi alla ricerca di una vulnerabilità del kernel.

Apple sta anche lanciando una ricompensa per scovare i bug su Mac, e lo starebbe estendendo a watchOS e al sistema operativo di Apple TV.
Gli annunci sono arrivati ​​a Las Vegas, durante la conferenza di Black Hat, in cui il capo del reparto della sicurezza di Apple, Ivan Krstić,  ha tenuto un discorso sulla sicurezza di iOS e macOS.

$1 Milione per hackerare di iPhone

  • L’intero Milione andrà a ci trova debolezza del kernel. C’è però una condizione da dover rispettare, la debolezza deve essere individuata con zero clic richiesti al proprietario dell’iPhone.
  • Altri $ 500.000 saranno assegnati a coloro che trovano un possibile “attacco di rete che non richiede interazione da parte dell’utente“.
  • È previsto anche un bonus del 50% per gli hacker che trovano dei punti deboli nei software prima che essi vengano rilasciati.

Apple sta aumentando la somma della ricompensa a fronte di un mercato privato sempre più redditizio, in cui gli hacker vendono le stesse informazioni ai governi per ingenti somme, mettendo quindi in pericolo gli utenti Apple ed Apple stessa.

Krstić ha dichiarato che la generosità delle ricompense atte alla ricerca dei bug è stata finora un successo, con 50 bug segnalati dal lancio del programma del 2016.

Potrebbe anche interessarti: Google Pixel 4: specifiche e prezzo di rilascio.

Questo articolo ti è stato d’aiuto? Se cosi fosse continua a seguirci sui nostri canali FacebookInstagramTwitter Telegram per restare aggiornato su tutte le novità del mondo tech.
Dai un’occhiata anche al nostro Gruppo Facebook dove puoi trovare tante altre persone che discutono, si scambiano consigli per risolvere problemi che anche tu potresti avere.

Tags
Mostra Altro

Valerio Gambino

Nato a Palermo nel 1996. Studio presso l'Università di Palermo "Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni" Il web è lo strumento con cui comunico le mie passioni: il mondo Tech, il calcio e la Formula1. Mi interessano molto anche i Social Media, come comunicare con essi e come farsi notare in questo mare di pixel, ADS e frammenti di codice.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Ad Blocker Rilevato

Se ti piace il nostro sito, supportaci disabilitando il tuo ad blocker