AndroidApplePc

Spotify: come caricare musica non presente nel catalogo.

Il catalogo di Spotify è uno dei più variegati, infatti contiene album di tutte le principali major discografiche. Molto spesso però capita di non trovare la canzone che vogliamo ascoltare. Fortunatamente per noi Spotify ha introdotto la funzione per ascoltare i brani locali, ovvero che permette di caricare canzoni, non presenti in catalogo, direttamente dal PC.

Caricare i brani locali sul PC è davvero semplice: basta andare nelle impostazioni, selezionare le cartelle in cui questi sono situati e successivamente passare all’ascolto dalla sezione “File locali”.

Se invece dovessimo effettuare quest’operazione su Smartphone o Tablet le cose diventano un po’ più difficili. Infatti per prima cosa dobbiamo sottoscrivere un abbonamento Spotify Premium (a pagamento), poi creiamo una playlist con i nostri brani locali e successivamente andiamo a sincronizzarla utilizzando la funzione di download.

Come aggiungere brani su Spotify da computer

Per caricare dei brani locali nella versione desktop di Spotify, non dobbiamo fare altro che indicare al programma dove si trovano i file delle nostre canzoni. Ascoltare i brani locali nella versione desktop non richiede la sottoscrizione dell’abbonamento premium.

Per poter aggiungere il brano se sei su Windows ti basta seguire il percorso Modifica>Preferenze (in alto a sx) oppure su Spotify>Preferenze se utilizzi un mac:

 

guida musica non presente nel catalogo spotify

A questo punto scorriamo verso il basso la schermata e andiamo sulla sezione File locali e scegliamo se visualizzare i brani salvati nelle cartelle di iTunes, dei Download e nella Libreria musicale. Se il brano che vogliamo inserire si trova in un percorso differente, clicchiamo sul pulsante “Aggiungi fonte” e selezioniamo la cartella che lo contiene.

brani locali spotify

A questo punto la nostra canzone dovrebbe trovarsi nella sezione File locali, se così non fosse accertiamoci di aver spuntato la levetta accanto al nome della cartella che abbiamo aggiunto. Se abbiamo eseguito i passaggi correttamente, adesso troveremo i brani aggiunti nella sezione File locali.

 

Come aggiungere musica su Spotify da smartphone e Tablet:

Come detto in precedenza, caricare musica su Spotify da PC o Tablet è abbastanza complesso. Prima di tutto dobbiamo disporre di un abbonamento Premium, poi dobbiamo creare una playlist da PC nella quale andremo ad inserire i brani che ci interessano, ed infine dopo aver collegato il PC e il telefono alla stessa rete Wi-Fi, procediamo al download della playlist con i brani locali offline.

Come creare una playlist con i brani locali offline

Prima di tutto andiamo nella sezione File locali dalla barra laterale. Una volta visualizzati i brani che contiene questa sezione facciamo click destro sulla canzone che vogliamo inserire nella playlist (per selezionare più brani contemporaneamente premiamo il tasto Ctrl sulla tastiera o cmd se stiamo utilizzando un Mac) e selezioniamo la voce Aggiungi alla playlist> Nuova Playlist.

come inserire file locali su spotify

Ripetiamo questa operazione per tutti i brani che vogliamo inserire, l’importante è che li aggiungiamo sempre alla playlist che abbiamo creato.

Scaricare i brani locali nell’app di Spotify:

Una volta che abbiamo ultimato di inserire tutti i brani all’interno della playlist passiamo a caricarla sul nostro telefono o sul nostro Tablet.

Per prima cosa, come detto precedentemente dobbiamo assicurarci che il computer e il telefono siano connessi alla stessa rete Wi-Fi. Dopodiché dobbiamo avviare Spotify sul nostro dispositivo e cliccare su “La tua libreria” che si trova in basso a destra e andare nella sezione Playlist.

Adesso non dobbiamo fare altro che spostare su on la levetta relativa al Download dei brani (Alto a destra) e attendiamo che il processo venga ultimato.

A download ultimato possiamo ascoltare i brani locali dallo Smartphone in mancanza di connessione Internet e senza per forza dover tenere il computer acceso.

Qualora questa operazione dovesse fallire prova a riavviare l’applicazione sia sul PC che sul telefono, riconnettere i due dispositivi alla medesima rete Wi-Fi e ricreare la playlist. Maggiori informazioni qui.

Nota Bene: Spotify consente di scaricare 9.999 tracce offline per ogni utente, per un totale di 3 dispositivi, quindi 3.333 tracce per dispositivo. Assicurati di non superare questo limite creando playlist di contenuti offline troppo grandi. Altra cosa importante da sapere è che non sono tollerati contenuti scaricati in maniera illegale.

Questo articolo ti è stato d’aiuto? Se cosi fosse continua a seguirci sui nostri canali FacebookInstagramTwitter Telegram per restare aggiornato su tutte le novità del mondo tech.

Forse potrebbe anche interessarti:

Tags
Mostra Altro

Gabriele Gambino

Cinefilo e videogiocatore incallito, nel web ho trovato la mia passione e grazie ad esso comunico con gli altri. Studio Ingegneria Gestionale ed Informatica, le mie più grandi passioni sono il calcio, la F1 e il mare. That's all folks!

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Ad Blocker Rilevato

Se ti piace il nostro sito, supportaci disabilitando il tuo ad blocker